Hotel Expo nasce su un territorio ricco di storia e cultura, a due passi da Verona, città d’Arte e di Musica.
Un contesto di respiro internazionale a cui Hotel Expo rende omaggio, ospitando periodicamente mostre e performance di artisti contemporanei, perché anche l’arte è parte integrante del nostro modo di intendere l’ospitalità.

“PARADISE LOST. L’ombra, l’innocenza e il sole nero”

opere di Valerio Berruti

Settembre 2016 – Novembre 2016

La galleria MARCOROSSI artecontemporanea, in partnership con Hotel Expo e Global Power, presenta la nuova mostra personale di Valerio Berruti, intitolata "Paradise Lost. L’ombra, l’innocenza e il sole nero", a cura di Marco Enrico Giacomelli.

Marco Lodola

Dicembre 2014 – Marzo 2015

Letteratura, musica, cinema, disegno. Linguaggi diversi si sovrappongono e si intrecciano nell’opera di Marco Lodola, protagonista di spicco del “Nuovo Futurismo”, movimento artistico degli anni 80 teorizzato da Renato Barilli.

"amArena"

performance di Giorgio Laveri

Maggio 2015 – Giugno 2015

Un omaggio a Verona, alle sue bellezze architettoniche, letterarie ed ai suoi scorci più suggestivi. “amArena” è il titolo dell’happening che l’artista Giorgio Laveri ha aperto il 31 maggio all’Hotel Expo ed ha concluso il 5 giugno a Verona di fronte al suo monumento simbolo: l’Arena.

Kyoji Nagatani

Maggio 2014 – Ottobre 2014

Tempo, Spazio, Memoria nella scultura di Nagatani si fondono in forme che sembrano giungere dall’antichità per riproporsi con la loro forza intatta al cospetto della contemporaneità.

“Tornando all’antico tempo dei miti si può cogliere nel suono dei venti le parole degli dei. E il vento si fa voce mentre la luce ne disegna l’essere nella forma” (Kyoji Nagatani).

Yoshio Okuyama

Maggio 2014 – Ottobre 2014

La contemplazione della natura e la continua tensione a rappresentarne la bellezza nelle forma più pura è il luogo ancestrale della produzione di Yoshio Okuyama, che folgorato dal nitore e dalla perfezione del marmo di Carrara da vita a superfici, steli aghiformi, anelli circolari che vogliono raccontare la natura più quanto faccia la natura stessa.

Capellini

Ottobre 2013 – Aprile 2014

Dieci sculture in bronzo raccontano del mistero di eteree figure femminili lanciate in movimenti armoniosi e vibranti. La scultura figurativa di Sergio Capellini è presente in piazze, edifici pubblici e privati e luoghi sacri. L’artista ha tenuto mostre personali e collettive in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Lussemburgo, Belgio, Stati Uniti, Canada e Giappone.